ASR lancia corso su informazione e medicina. Ultimi giorni per iscriversi

0
639

Quali differenze esistono tra medicina integrata e medicina alternativa? Come fare una corretta informazione a tale proposito? Se ne parla lunedì prossimo, 24 ottobre, presso la Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Corso Vittorio Emanuele II n. 349, dalle ore 9.00 alle ore 15.00.

II rapporto medico paziente da sempre è stato un rapporto di fiducia reciproca, rispetto e profonda conoscenza. In passato il medico conosceva i segreti, anche quelli più intimi, delle persone che aveva in cura e spesso anche del nucleo familiare che lo circondava.

Oggi non funziona più così: troppo spesso il paziente viene trattato come un protocollo, un numero a cui “applicare” una terapia già prestabilita, e sempre troppo spesso questi trattamenti risultano fallimentari. Perché? Ogni persona ha sue caratteristiche e necessita di cure personalizzate, studiate ponendo al centro la sua storia, clinica e umana.

Partendo da tali principi, il corso ha lo scopo di fare chiarezza sulle differenze tra medicina integrata e medicina alternativa. Differenze che spesso non sono definite neanche quando si fa informazione su tali questioni: durante il corso giornalisti e medici tracceranno quel filo rosso che lega informazione e salute, quando salute vuol dire cura della persona nel suo insieme.

Gli argomenti in programma: nessuna alternativa, solo integrazione; divulgare il sapere scientifico: storia della medicina, comunicare la salute; integrato non vuol dire alternativo, quando la tv sbaglia; la Deontologia quando si parla di sanità e salute; la salute in tv: l’informazione di servizio sulla salute pubblica; Internet, Google, Social Media: i nuovi spazi della medicina integrata; quanto spazio c’è nei giornali per la medicina integrata?
Il corso gratuito darà diritto a 6 crediti formativi per la formazione continua obbligatoria.
E’ possibile iscriversi esclusivamente attraverso la piattaforma SIGEF entro domani, 20 ottobre.

Relatori e argomenti trattati:

LAZZARO PAPPAGALLO, segretario ASR – saluti istituzionali;
MASSIMO BONUCCI – Presidente Associazione Ricerca Terapie Oncologiche Integrate (ARTOI) – Nessuna ALTERNATIVA solo INTEGRAZIONE – proiezione del documentario “Non riesco a crederci”;
MASSIMO FIORANELLI, medico – Divulgare il sapere scientifico. Storia della medicina;
PAOLA SPADARI, presidente Odg Lazio – La deontologia quando si parla di sanità e salute
MARCO PIAZZA, giornalista e autore RAI – integrato non vuol dire alternativo, quando la tv sbaglia;
PAOLA ARISTODEMO, giornalista RAI – La salute in TV: l’informazione di servizio sulla salute pubblica;
MARCO GIOVANNELLI, giornalista, ideatore del portale medicinascientifica.it – Internet, Google, social media: i nuovi spazi della medicina integrata
MARIO PAPPAGALLO, giornalista Corriere della Sera – Quanto spazio c’è nei giornali per la medicina integrata?