Assemblea iscritti Stampa Romana Under 35

Appuntamento nella nostra sede di piazza della Torretta 36, giovedì 30 novembre alle ore 11

0
120
Il segretario di Stampa Romana Lazzaro Pappagallo

Abbiamo considerato per troppo tempo stabili e ferme le forme della rappresentanza. Che siano associazioni, sindacati o partiti è sembrato che le rispettive comunità si siano date come pilastri indiscutibili e indiscussi, specialmente in una democrazia compiuta.

La storia recente ci dimostra come le rappresentanze siano fenomeni umani. Si costruiscono così come possono crollare, nascono in un certo modo e possono diventare altro.

Un sindacato non fa eccezione, tanto meno il sindacato dei giornalisti.

La questione “giovanile”, la questione del nostro futuro, non è tuttavia solo una questione di occupazione. Certo che lo è, viste le statistiche drammatiche dell’accesso a qualsiasi tipo di lavoro. Ma è anche una questione di pelle, di tessuto, di connettività sociale, di “connessione digitale”.

Il digitale e la sua capacità di saltare le mediazioni ha tolto forza ai corpi intermedi. Tutti i sindacati sono oggi raccontati e descritti come sindacati di pensionati più che di giovani.

La questione giovanile è allora la scommessa che facciamo su noi stessi, sulla capacità di rinnovarsi e di parlare anche altre lingue, mantenendo fermi e saldi identità e ruolo sociale.

Per questa ragione abbiamo organizzato una assemblea rivolta solo agli iscritti più giovani di Stampa Romana.

Con loro ci confronteremo innanzitutto per ascoltarli, ascoltare esigenze e bisogni, per capire cosa li attrae nel sindacato e cosa manca, per capire come intercettare, attraverso loro, quel mondo professionale che si muove all’esterno di ASR e che vogliamo recuperare e includere.

Appuntamento a piazza della Torretta 36, giovedì 30 novembre alle ore 11.

Immagine di default