I mestieri del cinema, da “Il Silenzio di Jill” alle serie on demand

0
261

Il 22 maggio dalle ore 19,30 gli AmmazzaCaffè Roma/Milano e radio100passi vi danno appuntamento al Caffè Mameli, in via Goffredo Mameli  27, ai piedi del Gianicolo, per proseguire il racconto della città attraverso i suoi mestieri ed i nuovi lavori. Il format, ideato da Monica Soldano e Paolo Mosca, promuove l’incontro tra giovani esordienti e veterani in uno specifico ambito professionale.

Il prossimo appuntamento sarà dedicato alla presentazione del cortometraggio, Il silenzio di Jill, realizzato da Daniele Tullio con un cast di professionisti under 30, che hanno valorizzato la collina di Monte Compatri, alle porte di Roma e il suggestivo territorio del Lazio per ambientare una storia western su di un tema centrato sulla difesa del territorio, dell’ambiente e del rispetto delle persone, soprattutto le più fragili, contro gli interessi di un gruppo di investitori in cerca di petrolio,  spregiudicato ed arrogante. Una storia semplice, ma emblematica e sempre attuale, che vanta anche la colonna sonora originale di Arianna Granieri, pianista e compositrice di talento.

Il silenzio di Jill è stato già premiato al Reggio Calabria Film Fest 2018, diretto da Mimmo Calopresti, con due menzioni: una per la fotografia, diretta da Demetrio Caracciolo e Massimiliano Giubilei ed una per il genere, il western. Il cortometraggio di Daniele Tullio è per noi anche una storia da raccontare per l’esordio di una nuova generazione di attori (Simone d’Acuti, Costantino Comito, Laura Paracuollo, Giulio Dicorato, Demian Aprea) e di giovani  artisti, virtuosi e creativi, che recuperano qui una modalità  interpretativa, tipica del genere western all’italiana, che esalta il silenzio, gli sguardi e l’attesa, enfatizzando la natura ed il territorio delle colline laziali.

Il filo della puntata radiofonica, che sarà registrata, dopo la proiezione del cortometraggio, si snoderà attraverso i commenti degli ospiti presenti, anche alla luce di un libro, Passeggeri Oscuri scritto da Paolo Mosca, autore televisivo milanese, una miniguida filosofica alle serie tv (pubblicato su Create Space Amazon, 2018) che analizza le maschere ed i risvolti di un nuovo prodotto televisive, sempre più di massa,  le serie tv on demand. Oltre al cast di Il Silenzio di Jill e agli autori delle opere, parteciperanno all’incontro: Armando Guidoni, presidente  della storica associazione Controluce Photo Club di Monte Compatri, che ha co-prodotto il Silenzio di JillGioele Magaldi, presidente del Movimento Roosevelt, impegnato a livello internazionale in un movimento per la riaffermazione dei diritti universali dell’uomo,  Luigi Taccone, regista televisivo e teatrale (Striscia la Notizia), Lazzaro Pappagallo, giornalista Rai e segretario di Stampa Romana.

Conduce la puntata, Monica Soldano, giornalista, direttrice di radio100passi.

Ricordiamo  che il progetto radiofonico Gli AmmazzaCaffè Roma/Milano è stato patrocinato dalla Camera di Commercio di Roma, dalla CNA di Roma e Lazio e da Stampa Romana.

Immagine di default