Le varie crisi degli ultimi anni stanno mettendo sempre più a dura prova lavoratori e cittadini. Nessuno escluso. Si va dalla grande distribuzione, all’edilizia. Dal comparto metalmeccanico al giornalismo che, soprattutto nella Capitale, ha perso purtroppo voci importanti di informazione locale e non solo.

La Uil del Lazio, attraverso il proprio ente di formazione l’Erfap, e Stampa Romana stanno cercando di reagire, proponendo una riqualificazione digitale degli operatori dell’informazione espulsi dal mercato del lavoro attraverso l’uso dei bandi regionali per la formazione.

Nei prossimi mesi infatti daranno il via al secondo corso di riqualificazione in due anni riservato a 18 giornalisti con una forte vocazione ambientale.

Il programma e le modalità per partecipare al corso saranno presentati durante la conferenza stampa indetta per mercoledì 17 ottobre alle ore 10.30 presso la sede della Uil regionale in via Cavour 108.

Saranno presenti, tra gli altri, il segretario generale della Uil del Lazio, Alberto Civica, il segretario di Stampa Romana, Lazzaro Pappagallo, il presidente della Fima (Federazione italiana media ambientali), Roberto Giovannini.

Immagine di default