Mobile Journalism, il corso organizzato da Stampa Romana e tenuto da Nico Piro ed Enrico Farro

Un laboratorio di livello avanzato per imparare a produrre contenuti giornalistici in autonomia e costruirsi una propria specificità professionale magari passando a sistemi di produzione più complessi e raffinati. Si tratta dell’ultimo appuntamento formativo dell’anno targato Stampa Romana ed è il corso di livello avanzato di Mobile Journalism tenuto da Nico Piro, inviato speciale della Rai, ed Enrico Farro, presidente Associazione Italiana Filmaker, le due colonne portanti del primo Mojo Festival italiano che abbiamo avuto il piacere di organizzare lo scorso settembre.

Come di consueto, il laboratorio sarà sviluppato su due giornate. Saranno fornite nozioni avanzate delle produzioni video (riprese, audio e montaggio) e si parlerà dei mezzi e degli accessori da usare per la produzione video con gli smartphone, delle app consigliate, del montaggio e della condivisione (sharing), alzando ulteriormente l’asticella delle competenze rispetto al corso base. E, ovviamente, mantenendo un focus importante sugli elementi di grammatica delle immagini in movimento e del racconto per immagini. Inoltre, sarà ancora più sostanziosa la parte pratica con le sessioni di laboratorio e di lavoro sul campo.

L’appuntamento è nella nostra sala multimediale di piazza della Torretta, i giorni designati sono l’11 e il 12 dicembre dalle 9.30 alle 17.00. Il costo è di 109,80 euro.

Il corso, come sempre avviene nei nostri eventi formativi, darà diritto ai crediti per la formazione obbligatoria ordinistica. In questo caso ne saranno riconosciuti 14 (per assicurarveli, è necessario effettuare l’iscrizione anche sulla piattaforma Sigef).

RICHIESTE TECNICHE PER I PARTECIPANTI
Per poter partecipare alle esercitazioni, gli iscritti dovranno portare il proprio smartphone con piattaforma Android o piattaforma iOS. Se possibile, i docenti consigliano vivamente di dotarsi di un iPhone, ormai diventato standard de facto per la phone-o-graphy.

Per iscriverti CLICCA QUI.

Immagine di default