Lettere di trasferimento per i colleghi del Giornale: inaccettabile comportamento dell’azienda

0
197

Avevamo chiesto all’azienda che edita il Giornale di fermarsi a riflettere, di ragionare sulla decisione di chiudere la redazione romana, di tornare al tavolo sindacale per inserire questa accelerazione inattesa all’interno di un percorso condiviso di sacrifici.

L’arrivo delle lettere con le quali l’azienda comunica ai singoli lavoratori il trasferimento con decorrenza primo maggio indica un’altra direzione di marcia da percorrere senza mediazioni sindacali, senza ripensamenti, con arroganza e protervia.
Il comportamento unilaterale è inaccettabile.

Stampa Romana sostiene il comitato di redazione e invita Fnsi a chiedere una rapida convocazione del tavolo sindacale.

Segreteria Associazione Stampa Romana