Il corso

Grazie alla transizione digitale, l’organizzazione delle redazioni delle testate giornalistiche e il lavoro stesso del giornalista è cambiato. Questa trasformazione non significa l’abbandono dei metodi tradizionali del giornalismo. Significa invece rivedere, aggiornare, integrare e modernizzare gli strumenti del buon giornalismo. Nelle redazioni sono entrate nuove figure legate alla produzione e alla gestione dei contenuti. In molte redazioni vengono usate con una loro assimilazione alla numerosa ed eterogenea famiglia delle figure “non giornalistiche”, anche se poi di fatto lavorano fianco a fianco con i “colleghi” giornalisti e si occupano a tutti gli effetti di contenuti. Nella prima giornata del corso verranno analizzate queste figure professionali nuove e il loro inserimento nel workflow quotidiano. Obiettivo della restante parte del corso sarà quello di illustrare i principi fondamentali della comunicazione sui social - necessari per la definizione di una strategia efficace in base agli obiettivi desiderati - e permettere ai partecipanti di esercitarsi. Saranno esaminati i principali social network nelle loro peculiarità e analizzate alcune case history di successo nel mondo del giornalismo nazionale e internazionale. Fondamentale sarà comprendere come l’utilizzo dei social media in una strategia integrata di comunicazione della propria attività editoriale sia oggi fondamentale per creare e far crescere la propria community di lettori. Si passerà dall’individuazione degli obiettivi alla stesura di un piano editoriale, dalla creazione di contenuti alle modalità e strumenti di gestione dei principali social media.

Gli argomenti

COMUNICARE CON I SOCIAL MEDIA Mappatura dei social network in Italia; panoramica sui principali social network: Facebook, Twitter, Instagram; i nuovi trend: da Snapchat a Telegram, da Facebook live a Periscope; opportunità e rischi di una presenza sui social media

DEFINIZIONE DELLA STRATEGIA SUI SOCIAL MEDIA Analisi: ascolto della Rete, individuazione target, concorrenza, missione, obiettivi, posizionamento e livello di partecipazione sui social; scrittura del piano editoriale; social engagement; content strategy; calendario editoriale; social media measurement

SOCIAL MEDIA PRACTICE Idea, creazione pagina FB/Instagram; creazione pubblico; gestione settimanale.

Docenti

  • Luigi Carletti, giornalista e scrittore, esperto di comunicazione multimediale, opera come consulente nella digital strategy e nella formazione professionale.
  • Pierluigi Grimaldi, giornalista, esperto di comunicazione multimediale, progettista editoriale di portali quotidiani e webtv, social media editor.
corso social media editor
INDICAZIONI PER I PARTECIPANTI: è consigliabile portare il proprio pc in modo da poter individualmente prendere parte alle esercitazioni.
👉🏻 Clicca qui per altri metodi di pagamento e policy sui rimborsi

Iscrivendoti a questo corso riceverai:

 
Un attestato di frequenza
 
16 crediti per la piattaforma SIGEF
 
Accesso a un gruppo segreto su Facebook con aggiornamenti, notizie, suggerimenti

Condividi questo corso

Perché scegliere i nostri corsi?

75

Seminari e laboratori

organizzati nel 2017

3450

Giornalisti

che hanno scelto i nostri corsi

596

Ore di formazione

svolte nell'ultimo anno

Domande frequenti

Posso acquistare il corso direttamente online?

Sì, certo. Ti puoi iscrivere al corso aggiungendolo al carrello e finalizzando l’acquisto pagando con carta di credito.

Chi sono i docenti di Stampa Romana?

I nostri docenti sono tutti professionisti attivi mondo del giornalismo e della comunicazione, costantemente aggiornati su tutte le novità di settore.

Perché i corsi sono suddivisi in Primo e Secondo Livello?

I corsi di Primo Livello affrontano conoscenze e pratiche base e sono dunque indirizzati a chi si avvicina per la prima volta ad una materia. Il Secondo Livello è invece pensato per chi ha già frequentato il Primo o per chi ha una comprovata esperienza equivalente.

I corsi prevedono una parte pratica?

Ogni corso è progettato e realizzato per trasmettere ai partecipanti non solo conoscenze teoriche ma anche il know how dell’esperienza sul campo. Gli appuntamenti prevedono dunque vari momenti di applicazione degli strumenti studiati in aula.

Possono partecipare soltanto gli iscritti all’Ordine dei giornalisti?

No, la nostra formazione è aperta a tutti, dunque anche ai non giornalisti. Tuttavia gli iscritti all’Odg hanno la precedenza sui non iscritti in caso di raggiungimento del limite massimo dei posti disponibili.

Acquistando il corso si ha diritto automaticamente ai crediti formativi?

No, per acquisire i crediti formativi è indispensabile registrarsi al corso anche sulla piattaforma Sigef.