Il corso

Scopo dell'evento formativo è quello di innalzare il livello di alfabetizzazione previdenziale dei colleghi giornalisti. Un'educazione finanziaria rivolta non solo agli iscritti al Fondo, ma anche a chi non ha ancora compiuto questa scelta e rischia di perdere delle importanti occasioni per incassare, una volta smesso di lavorare, una rendita pensionistica complementare a quella di primo pilastro. Rendita sempre più fondamentale per la propria serenità finanziaria, una volta in pensione.
Quanto è necessario destinare a un fondo pensione per avere una rendita congrua? Quale comparto scegliere in base alle proprie esigenze?
Anticipazioni, fisco, agevolazioni: quali sono i fattori da considerare quando si decide di aderire a uno strumento di previdenza complementare? Come ha influito nelle scelte finanziarie del Fondo Giornalisti Covid 19? Saranno solo alcune delle domande a cui verranno date risposte.

Relatori

  • Lazzaro Pappagallo, segretario Associazione Stampa Romana
  • Alessandro Serrau, Presidente Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani
  • Simona Fossati, vice Presidente Fondo Pensione Complementare dei giornalisti Italiani
  • Giuseppe Romano, Responsabile Ufficio Studi Consultique
  • Corrado Chiominto Capo Redattore redazione economia Ansa, CdA Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani.

Modera 

  • Tiziana Stella, giornalista La7 membro Consiglio di Amministrazione Fondo Complementare.

Iscrivendoti a questo corso riceverai:

 
3 CREDITI FORMATIVI

Condividi questo corso

Perché scegliere i nostri corsi?

83

Seminari e laboratori

organizzati nel 2019

5620

Giornalisti

che hanno scelto i nostri corsi

830

Ore di formazione

svolte nell'ultimo anno

Domande frequenti

Posso acquistare il corso direttamente online?

Sì, certo. Ti puoi iscrivere al corso aggiungendolo al carrello e finalizzando l’acquisto pagando con carta di credito.

Chi sono i docenti di Stampa Romana?

I nostri docenti sono tutti professionisti attivi mondo del giornalismo e della comunicazione, costantemente aggiornati su tutte le novità di settore.

Perché i corsi sono suddivisi in Primo e Secondo Livello?

I corsi di Primo Livello affrontano conoscenze e pratiche base e sono dunque indirizzati a chi si avvicina per la prima volta ad una materia. Il Secondo Livello è invece pensato per chi ha già frequentato il Primo o per chi ha una comprovata esperienza equivalente.

I corsi prevedono una parte pratica?

Ogni corso è progettato e realizzato per trasmettere ai partecipanti non solo conoscenze teoriche ma anche il know how dell'esperienza sul campo. Gli appuntamenti prevedono dunque vari momenti di applicazione degli strumenti studiati in aula.

Possono partecipare soltanto gli iscritti all’Ordine dei giornalisti?

No, la nostra formazione è aperta a tutti, dunque anche ai non giornalisti. Tuttavia gli iscritti all’Odg hanno la precedenza sui non iscritti in caso di raggiungimento del limite massimo dei posti disponibili.

Acquistando il corso si ha diritto automaticamente ai crediti formativi?

No, per acquisire i crediti formativi è indispensabile registrarsi al corso anche sulla piattaforma Sigef.