Il segretario Asr Lazzaro Pappagallo con Salvatore Calleri, presidente della Fondazione Caponnetto

Abbiamo suggellato oggi nella nostra sede di piazza della Torretta il protocollo d’intesa che ci lega alla Fondazione Caponnetto, una realtà viva e pulsante che offre il proprio impegno civile, sociale e giuridico a livello nazionale ispirata dalla figura di Antonino Caponnetto, magistrato che ha guidato il primo pool antimafia.

Con l’accordo odierno, firmato dal segretario Lazzaro Pappagallo e dal presidente della Fondazione Caponnetto Salvatore Calleri, nasce una sinergia attraverso la quale saranno promossi progetti “per consolidare nei cittadini e nei professionisti dell’informazione il rispetto delle regole” e per accrescere la cultura della legalità attraverso iniziative educative e formative elaborate d’intesa.

“È un altro pezzo della rete di relazioni che Stampa Romana sta creando con la società civile – commenta Lazzaro Pappagallo – Ci fa piacere che oggi questa alleanza passi attraverso la Fondazione Caponnetto, per la storia della Fondazione ma anche per il suo presente di impegno civile, di relazioni con il mondo della scuola, col mondo delle istituzioni, delle forze dell’ordine”.

“Più noi conosciamo e capiamo il fenomeno malavitoso, più il nostro mestiere riesce a essere efficace, più i colleghi riescono a fare meglio quello che è giusto fare, cioè difendere sempre e comunque la legalità”.

“Stampa Romana e Fondazione Caponnetto stringono questo patto assieme per formare e per difendere la legalità – ha osservato Salvatore Calleri – Oggi la criminalità si combatte in maniera diversa rispetto al passato e il dialogo e l’interrelazione tra due forze attive nella società sono importantissimi per combattere la mafia 2.0”.

Clicca qui per scaricare e leggere la convenzione

I VIDEO

L’INTERVENTO DI LAZZARO PAPPAGALLO

L’INTERVENTO DI SALVATORE CALLERI

Immagine di default