A che punto è la regolamentazione sull’uso dei droni? Cosa devo fare per poterli usare nel mio lavoro? Per rispondere a queste domande e fornire agli interessati le istruzioni base su come fare informazione con i droni torna, nelle giornate dell’8 e del 9 novembre, il nostro corso pratico di livello base.

GLI ELEMENTI DEL CORSO

Anche in questa nuova “stagione” di corsi professionali targati Stampa Romana, il corso “Droni e informazione, come usarli in modo consapevole” si svolgerà nell’arco di due giornate. Durante la prima, nella nostra sede di Piazza della Torretta, sarà affrontata la situazione relativa ai droni nel mondo e in Italia e quali sono le regole per operare, dalle operazioni specializzate alla gestione del rischio. Poi ci sarà spazio per la formazione professionale legata ai microdroni, le questioni relative alla privacy e alla deontologia.

La seconda giornata, invece, sarà un vero e proprio laboratorio sul campo. I partecipanti si ritroveranno nell’aeroporto di Roma-Urbe dove assisteranno a una presentazione e dimostrazione di APR (aeromobile a pilotaggio remoto) per la valutazione delle caratteristiche di volo, per poi affrontare in prima persona gli elementi tecnici di videoriprese aeree e svolgere una prova pratica.

IN “CABINA DI PILOTAGGIO”

Federico Ciacchella
Federico Ciacchella

Docente del corso sarà, come sempre, Federico Ciacchella, giornalista specializzato in materie aeronautiche, pilota di aeroplano e di aliante, istruttore di radiotelefonia aeronautica, giudice federale di acrobazia aerea, membro dell’USSI per il settore sport aeronautici.

Grazie alla sua vasta esperienza acquisita sul campo, i partecipanti potranno avvicinarsi concretamente allo studio della regolamentazione aeronautica orientata ai droni, compresi tutti quegli aspetti che riguardano la sicurezza e i rischi operativi. Ampio spazio sarà dato anche alla deontologia giornalistica (quali sono le regole da rispettare, comprese quelle relative alla privacy), ma la possibilità di arricchire, nel rispetto della legge, la propria professionalità con simili competenze è un’occasione non solo per i giornalisti, ma anche per videomaker, operatori televisivi e tutti coloro che lavorano e diffondono contenuti video, in rete e non.

CREDITI, COSTI E ISCRIZIONI

Il corso darà diritto a 16 crediti per la formazione professionale giornalistica.

Il costo è di 109,80 euro, per le info sulle modalità di pagamento clicca qui. È possibile effettuare l’iscrizione attraverso la Piattaforma Sigef: dalla home page è necessario loggarsi con le proprie credenziali e cercare “DRONI E INFORMAZIONE COME USARLI IN MODO CONSAPEVOLE (corso pratico di livello base) – due giornate” nella sezione “Corsi Enti terzi”. L’ultimo giorno utile per iscriversi è il 3 novembre 2017.

Immagine di default

  • Sergio Giuseppe Amato

    Perché non organizzarli anche al Sud a Bari?