Stefano Maria Bianchi: dichiarazioni e VIDEO della conferenza stampa

0
936

Un fantasma che torna a vivere, che torna ad avere una vita professionale riconosciuta”.

Questa è la frase ripetuta spesso da Stefano Maria Bianchi, giornalista d’inchiesta che per oltre 23 anni ha lavorato in RAI al fianco di Michele Santoro e in tante trasmissioni di grande rilevanza giornalistica con milioni di spettatori di ascolto. 

Bianchi durante la sua lunga carriera ha svolto in prima persona importanti inchieste di rilievo sociale e professionale, è sempre stato ed è un giornalista, ma non lo era contrattualmente e per questo si è trovato ad affrontare una battaglia al termine della quale gli è stato riconosciuto, interamente, il suo rapporto di lavoro con l’azienda pubblica.


👉 CHI È STEFANO MARIA BIANCHI  

Oggi a Stampa Romana, insieme al suo legale l’avvocato Enzo Iacovino  e al Segretario dell’Associazione Stampa Romana Lazzaro Pappagallo, Stefano ha raccontato la sua storia che dopo tanti anni di battaglie lo ha visto finalmente vincitore. 

“Una sentenza storica” – dichiara Bianchi –  “una sentenza che mi riconsegna 23 anni di vita e che certifica come il mio lavoro fu giornalistico a tutti gli effetti. Questa sentenza è una novità anche dal punto di vista giuridico per tanti altri colleghi giornalisti che si sono trovati o si trovano nella mia situazione”

L’avvocato Iacopino, ha spiegato nel dettaglio i temi centrali della sentenza: “La corte d’appello, ribaltando la sentenza di primo grado che aveva rigettato le nostre tesi, ha riconosciuto l’attività subordinata giornalistica  dal 1996 ad oggi, con tutti gli effetti economici e previdenziali previsti (retribuzioni negate, mancati versamenti contributivi). Per me è stata una vera e propria battaglia di legalità durata 9 anni e dove ho avuto il piacere e l’onore di difendere un giornalista molto coraggioso come Stefano”

Il commento finale è del Segretario di Stampa Romana Lazzaro Pappagallo: “Stefano Maria Bianchi ha avuto il riconoscimento del suo diritto e del giusto contratto ingaggiando una lunga battaglia legale. Negli ultimi mesi Rai e sindacato dei giornalisti sono impegnati in una trattativa per riconoscere analogo contratto giornalistico a centinaia di giornalisti non contrattualizzati che lavorano nelle reti e nelle testate. Ci sono impegni espliciti dell’ad Salini in vigilanza Rai e al tavolo negoziale. È ora di avere coraggio e completare il lavoro assicurando ai colleghi e alle colleghe diritti e tutele”

Guarda la video intervista a Bianchi, Iacovino e Pappagallo 📹