RSU/segreterie territoriali Mediaset su riorganizzazione azienda

0
97

Comunicato sindacale

Nei giorni scorsi presso il Centro di Produzione Palatino si è tenuto un incontro con le RSU RTI di Roma, le scriventi organizzazioni territoriali, la Direzione del Personale e il Direttore del Centro per dare una informativa sulla riorganizzazione di alcuni reparti.
Nel corso dell’incontro l’Azienda ha informato che vuole avviare un nuovo modello produttivo che riguarda l’intero gruppo (Milano-Roma) del reparto Troupe ENG e del reparto RVM.

L’azienda ha fornito i dati relativi all’attuale utilizzo in percentuale delle unità ENG presenti (12%) con quelle esterne (88%) esprimendo l’obiettivodi non investire ulteriormente nel reparto ENG proprio a causa del mercato esterno più conveniente.

Gli otto colleghi (4 di Roma, 4 di Milano) rimasti, saranno ricollocatiall’interno del gruppo senza modifiche retributive e con una formazioneadeguata. A Roma in particolare tre lavoratori saranno ricollocati come operatori di ripresa e uno come operatore RVM.

Relativamente al Reparto RVM l’Azienda ha espresso la volontà dipotenziarlo, facendo un importante investimento tecnologico al fine diinternalizzare varie produzioni attualmente date all’esterno, con l’obiettivo di portare dall’attuale 46% al 70% le lavorazioni interne.

Le organizzazioni sindacali SLC-CGIL e UILCOM-UIL apprezzano la volontà aziendale di fare investimenti e di internalizzare le attività, maesprimono una non condivisione per l’esternalizzazione completa delreparto ENG, fondamentale per la realizzazione di un telegiornale.

Inoltre esprimono solidarietà ai 29 colleghi giornalisti per il progetto aziendale di riorganizzazione e trasferimento a Cologno Monzese.

Le RSU e le scriventi organizzazioni sindacali auspicano che ci sia unripensamento da parte dell’Azienda su questo tema, esprimono preoccupazione sulle eventuali ricadute sul perimetro occupazionale romano e chiedono un incontro di verifica.

Sempre nei giorni scorsi, anche nel Centro di Produzione Elios si è tenuto un incontro con la Direzione del Personale richiesto dalle RSU in seguito ad una assemblea voluta dai lavoratori per riferire quelle che sarebbero le criticità del Centro.

Ciò che è emerso è una apparente mancanza di progettualità rispetto alla formazione sulla nuova regia IP, carenza di corsi di formazione più volte richiesti che dovrebbero riguardare tutto il personale tecnico in forzapresso il Centro Intrattenimento di Roma per dare l’opportunità a tutti di svolgere le loro mansioni su questa nuova regia, anche in vista dell’arrivopresso il Centro di una nuova unità mobile dotata di sistema IP.

L’altro aspetto emerso è la mancanza di valorizzazione dei lavoratoriinterni e la richiesta di far crescere il personale interno prima di ricorrere al mercato esterno.

Anche su questi temi, le RSU e le Segreterie Territoriali SLC-CGIL e UILCOM-UIL chiedono all’Azienda un incontro per avere l’illustrazionedel piano industriale e occupazionale romano.

Roma, 02-08-2019

SLC-CGIL e UILCOM UIL