Mobilitazione per Maria Grazia Mazzola nel processo per aggressione a Bari

0
408
maria grazia mazzola

Preg.mo/a Ente/Associazione, oltre 450 tra enti , persone ed associazioni della società civile, tra cui la Tua,  nel novembre dello scorso anno si sono unite con una dichiarazione pubblica a sostegno della testimonianza giornalistica dell’inviata speciale del TG1 Maria Grazia Mazzola dopo l’aggressione fisica subita dalla mafiosa di Bari il 9 febbraio 2018.

La Rai non diede un’informazione completa sulla chiusura delle indagini della DDA di Bari che riconobbe nel provvedimento : le minacce di morte alla giornalista , l’aggressione fisica e le lesioni con l’aggravante mafiosa. La Rai tacque agli utenti le minacce di morte da parte mafiosa alla giornalista liquidando in pochi secondi una notizia seria di servizio pubblico. Riteniamo che  quando un giornalista si espone per indagare nell’interesse pubblico, vada tutelato e protetto. 

L’udienza preliminare per la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti della mafiosa del clan Strisciuglio sarà nel mese di gennaio 2020. Ci costituiremo in presidio in quell’occasione come scorta civica della giornalista M.Grazia Mazzola che ha dedicato l’impegno di una vita con le sue inchieste al servizio del cittadino, senza mai operare in alcuna logica di appartenenza e pagando alti costi personali. 


PERTANTO
in quest’ ottica, intendiamo fondare L’ALLEANZA CIVILE PER I DIRITTI UMANI, contro tutte le mafie, la corruzione e i femminicidi in Italia e in Europa. Il nostro motto é ‘Unità nella diversità per la legalità’. Ne possono far parte anche singoli cittadini impegnati socialmente.


OPERATIVI E CONCRETI
Tanti piccoli gesti isolati non cambiano il corso di grandi ingiustizie, ma un unico e più efficace gesto condiviso in tanti- nel rispetto dell’autonomia di ogni Associazione- può avere la forza di incidere fortemente nella realtà e produrre un grande risultato. Vogliamo provarci e fare nostra la causa civile che preme con urgenza sui nostri destini in Europa. Costruire una rete di società civile in Europa é il nostro obiettivo per promuovere anche una informazione indipendente che racconti i FATTI di cronaca europei sui quali siamo lasciati al buio. Le mafie, la corruzione e la violenza su donne, bambini, anziani pervadono le nostre società nell’indifferenza generale. I deboli muoiono calpestati in Europa mentre noi abitiamo le nostre comode case. L’ambiente, gli animali, la salute pubblica, la sicurezza sul lavoro, sono tutti problemi che ci stanno a cuore. Non vogliamo rimanere indifferenti ma schierarci al fianco dei deboli, per i diritti delle donne, degli ultimi e delle professionalità al servizio dei cittadini. Siamo contrari a lobby, a massonerie, privilegi di cordata e gruppi di potere che calpestano la meritocrazia e isolano i migliori, danneggiando l’Italia.


FONDIAMO 
 l’Alleanza per i  Diritti Civili contro tutte le mafie,la corruzione e I femminicidi in Italia e in Europa al fine di promuovere il bene sociale e ti chiediamo di unirti, personalmente e con la Tua associazione, per dare forza ad un progetto che ha la forza della verità, della luce e del futuro. Ti chiedo di rispondermi e di mettere in calce alla presente la ragione sociale del tuo ente o associazione. Grazie per il tuo contributo 
                                                                                                      

Dott. Lorenzo Ferraro                                                                                                           PRESIDENTE  Associazione dei Cavalieri di San Martino e del Monte delle Beatitudini