Bando addetto comunicazione Ater Frosinone: criteri non trasparenti. L’azienda lo ritiri

0
210

Contestiamo e chiediamo il ritiro in autotutela e/o la modifica del bando per il reclutamento di un responsabile della comunicazione per l’Ater di Frosinone.
Il compenso è esiguo per 3mila euro annui assegnati a una partita iva. Ma non è questo l’unico problema.

Non ci sono titoli e criteri in base ai quali sarà effettuata una procedura selettiva che non sarà accompagnata da prove pratiche e colloqui dei candidati. Non c’è una data di inizio e fine della durata dell’incarico biennale.

La commissione aggiudicatrice non è composta da esperti del settore (giornalisti nel nostro caso). Due anni fa un altro tipo di bando dell’Ater locale fu oggetto delle nostre attenzioni e delle richieste di modifica. E quel bando fu lasciato decadere.

Purtroppo siamo costretti nuovamente a intervenire. Provvederemo a tutelare in ogni sede gli interessi dei colleghi.


Qui il link del bando che contestiamo

Segreteria Associazione Stampa Romana

Immagine di default