Muore Zavoli, un gigante del giornalismo italiano. Il cordoglio di Stampa Romana

0
393

Il documentario radiofonico Clausura, il processo alla tappa per il Giro d’Italia in tv, e poi sempre per il piccolo schermo Nascita di una dittatura e la Notte della Repubblica.

Per gli esseri umani, e questo vale anche per i giornalisti, parlano le azioni, i lavori e le opere che hanno realizzato in vita e che lasciano come una scia luminosa dietro di se’.

I lavori che abbiamo ricordato tra radio e tv pubblica, tutti nel segno della Rai, hanno segnato quattro decenni della nostra storia.

Sono opere di analisi e di scavo ma anche di ascolto profondo e di testimonianza, le virtù più apprezzabili di ogni giornalista. Sono lavori popolari nel senso migliore del termine.

Tra i tanti impegni civili di Zavoli ricordiamo oggi anche l’appartenenza al sindacato e a Stampa Romana.

Il cordoglio, che estendiamo alla famiglia, è anche il desiderio di non dimenticare un certo modo di raccontare il nostro paese.

Lazzaro Pappagallo
Segretario ASR 

Immagine di default