Mobilitazione per difendere il perimetro locale del gruppo Gedi

0
134

Abbiamo appreso, purtroppo da fonti “terze”, con amarezza e stupore l’intenzione dell’azienda di dismettere testate storiche del gruppo.

 I giornalisti de la Repubblica, Gedi visual, L’Espresso e Radio Capital esprimono compatti la massima solidarietà ai colleghi delle testate locali in lotta, chiedono formalmente all’azienda di fornire con la dovuta sollecitudine conferma o meno delle voci che si susseguono in queste ore e si aspettano spiegazioni sul futuro editoriale e multimediale che si sta immaginando per il nostro gruppo.

Un gruppo che ha mostrato un modo e una via di fare grande giornalismo. Nazionale, con un respiro nuovo; locale, grazie ad un network di risorse e talenti. Questo patrimonio rischia ora di essere smontato pezzo dopo pezzo con le progressive cessioni. 

Le redazioni vigileranno con la massima sollecitudine sulle risposte che verranno fornite. Riservandosi prossime iniziative, a fianco dei colleghi delle redazioni locali e in difesa dell’identità del gruppo.

I cdr di Repubblica, Espresso, Gedi visual e i colleghi di Radio Capital