Sciopero dei giornalisti Metro: il comunicato sindacale

0
96

I Giornalisti di Metro dichiarano un giorno di sciopero oggi su domani.

La risposta di un fantomatico editore non meglio identificato ricevuta dopo il comunicato sindacale firmato all’unanimità dall’Assemblea dei Giornalisti – che stigmatizzava il licenziamento per asserita giusta causa di una collega ex art. 2 “accusata” di aver violato il vincolo d’esclusiva previsto solo per i colleghi assunti come art.1, esclusiva che ormai da anni non viene più applicata a nessuno come riportato in ogni stato di solidarietà difensiva firmato finora – lascia senza parole.

Come può un “editore” non sapere che l’art.34 del CCLNG sancisce testualmente che uno dei compiti del CdR è “la tutela dei diritti morali e materiali” dei giornalisti? Come può fingere di non sapere che lo stesso articolo prevede “pareri preventivi” rispetto alle decisioni assunte dal direttore e dall’editore? Come può dimenticare che la “fissazione degli organici redazionali” come “l’utilizzazione delle collaborazioni fisse” sottostanno a tali pareri?

Il licenziamento per asserita giusta causa invece è avvenuto nel silenzio più assordante, in una sorta di scaricabarile all’insegna dell’“io non ne so nulla” da più e più parti.

Pertanto, di fronte ad una situazione che viola gli elementi più basilari del nostro contratto collettivo, ai Giornalisti di Metro non resta altra arma che lo sciopero. 

Il CdR di Metro