Milleproroghe: stop al taglio ai contributi pubblici

0
286

È una buona notizia la decisione di maggioranza e opposizione di convergere su due emendamenti al milleproroghe che attribuiscono risorse a radio radicale (2 milioni di euro) e rinviano di altri due anni il taglio ai contributi pubblici diretti al fondo per il pluralismo dell’informazione.

È il riconoscimento pressoché unanime del ruolo dell’informazione, anche di prossimità, in assoluto e oggi in questi anni segnati dalla pandemia.

L’approvazione di queste norme rappresenta un viatico per affrontare in modo organico le questioni industriali e sociali del settore con la riforma della legge per l’editoria e la definizione per autonomi e freelance di compensi che siano costituzionalmente equi.

Segreteria Associazione Stampa Romana